Buona fortuna a Mercuria e benvenuta a Elica

Abbiamo camminato insieme per otto anni, a partire dal quel 7 marzo del 2008, quando lo spettacolo delle Sorelle Marinetti debuttò al Teatro Ciak di Milano e il pubblico allora convenuto (1.700 presenze in tre giorni!) ebbe l’occasione di vedere su un palcoscenico per la prima volta le sorelle canterine Turbina, Scintilla e Mercuria.

Centinaia di repliche di Non ce ne importa niente, il palco dell’Ariston con Arisa, l’esperienza estiva di Poker di swing con Simone Cristicchi, la registrazione di Pryntyl con Vinicio Capossela e il tour a seguire, la commedia musicale Risate sotto le bombe con Gianni Fantoni e negli ultimi tempi il progetto della Famiglia Canterina. In tutti questi anni tante presenze in tv, due dischi (Non ce ne importa niente, P-Nuts 2008; Signorine Novecento, P-Nuts 2010) e gli spettacoli con la splendida Orchestra Maniscalchi.

Otto anni in cui siamo andati avanti insieme, spalla a spalla.
Ma ora dobbiamo dare il saluto a uno di noi. Andrea Allione, la nostra adorabile Mercuria, ha deciso di dare una direzione differente al proprio cammino. Il prossimo 31 ottobre, con lo spettacolo al Teatro Sociale di Canzo (CO) avrà il suo congedo con il progetto delle Sorelle Marinetti. A sostituirlo, con un personaggio che non poteva che essere differente dal suo, arriverà in compagnia Matteo Minerva, che darà vita a Elica Marinetti.

Otto anni sono fatti di chilometri, di teatri, di piazze, di alberghi, di cene a notte fonda, di levate al chiarore dell’alba, di tante facce amiche e di tantissime facce che non hai mai visto e mai rivedrai… e di prove, prove, prove e ancora prove.
Ci mancherai Andrea e ci mancherà tantissimo Mercuria.
Ma come recita una regola aurea del teatro lo spettacolo deve continuare. Benvenuto a Matteo e alla sua Elica.

admin